Health Professionals Magazine

Volume
Fascicolo

ISSN 2282-3425 (Print)
ISSN 2282-6157 (Online)

Volume: 6 - Fascicolo: 3 - 4 - Anno 2018

Emozioni, tra comunicazione e ricezione
Emotions, between communication and reception

DOI: 10.12864/HPM.2017.164

di Roberta Fulgenzi, Giulia Mazzotta

Dall’emotività principalmente discendono i desideri, le prese di posizione, le scelte, le azioni che determinano la nostra vita. L’emozione, la cui funzione è in questo ambito definita secondo un modello della mente e dell’interazione sociale in termini di scopo e credenze, è uno stato soggettivo complesso che comprende, oltre al vissuto soggettivo, aspetti fisiologici, motivazionali ed espressivi.
Secondo tale modello, la vita di ogni sistema, individuale o collettivo, naturale o artificiale, è governata da uno scopo, definito come un’intenzione cosciente, un istinto, un bisogno, una norma: qualsiasi stato non realizzato nel mondo che regoli l’attività di un sistema(16). Trovo quindi interessante analizzare, sulla base di questo quadro di riferimento, le relazioni sociali tra due o più sistemi dai quali nascono dei meccanismi che si attuano nella comunicazione al destinatario di un’informazione e, nello specifico, di un tema relativo alla promozione della salute e dei meccanismi di difesa che conseguono la ricezione. Partendo dalla definizione della mente come apparato che costruisce, elabora, mantiene rappresentazioni al fine di regolare sulla loro base l’orientamento del sistema agente verso uno scopo, si cercherà di arrivare ad individuare i sottoscopi e la sequenza di azioni necessarie per il raggiungimento dello scopo in una determinata situazione.


Abstract

Emotions, between communication and reception

Emotionality mainly derives the desires, the positions, the choices, the actions that determine our life. Emotion, whose function is in this context defined according to a model of the mind and social interaction in terms of purpose and beliefs, is a complex subjective state that includes, in addition to subjective experience, physiological, motivational and expressive aspects. According to this model, the life of every system, individual or collective, natural or artificial, is governed by a purpose, defined as a conscious intention, an instinct, a need, a norm: any state not realized in the world that regulates the activity of a system (16).
I find it interesting to analyze, based on this frame of reference, the social relations between two or more systems from which arise mechanisms that are implemented in the communication to the recipient of an information and, specifically, a theme related to health promotion and defense mechanisms that achieve reception. Starting from the definition of the mind as an apparatus that builds, processes, maintains representations in order to regulate on their basis the orientation of the agent system towards a purpose, we will try to identify the sub-gens and the sequence of actions necessary for the achievement of the purpose in a certain situation.


Visualizza l'articolo in formato PDF


Società Editrice Universo s.r.l. Via G.B.Morgagni, 1 - 00161 Roma - tel (06)4402054 / (06)44231171, (06)64503500 fax (06) 4402033