Health Professionals Magazine

Volume
Fascicolo

ISSN 2282-3425 (Print)
ISSN 2282-6157 (Online)

Volume: 5 - Fascicolo: 1 - Anno 2017

Modelli di bellezza e disordini alimentari: dalla magrezza patologia all'accettazione dell'obesità. Una vittoria o una sconfitta in ambito sanitario?
Beauty models and food disorders: from the pathological wine to the acceptance of obesity. A victory or a defeat in the health?

DOI: 10.12864/HPM.2017.158

di Ione Moriconi, Cristina Maida

Riassunto

Lo scopo del seguente articolo è quello di riportare i dati di uno studio in cui è stato valutato, tramite la somministrazione di un breve questionario, quanto possa l’immagine delle modelle “curvy” influenzare con il loro aspetto, con il loro sorriso accattivante e ammiccante, non solo il concetto di bellezza, ma anche quello di “buona salute”.
Attraverso il suddetto questionario si è voluto inoltre valutare in che modo il messaggio lanciato da queste modelle sia effettivamente interpretato, se corrisponda cioè, ad un messaggio positivo o negativo. Infine, scopo del presente studio è stato anche quello di valutare l’adeguata consapevolezza da parte delle persone relativamente al proprio stato di salute, obesità o benessere e il grado di soddisfazione rispetto alla propria immagine corporea.
L’ipotesi da valutare è stata che, attraverso queste modelle, portavoce di nuovi canoni di bellezza femminile, l’individuo possa da una parte accettare finalmente la propria immagine ma dall’altra che questi possa anche paradossalmente smettere di seguire diete ipocaloriche abbandonandosi ad un’obesità “spensierata”, prodromo di malattie metaboliche e non solo, sempre più in aumento quali: diabete, ipertensione, iperlipidemia, ipercolesterolemia, sindrome di pikwick, patologia mestruale ed uterina (ipermenorrea, polimenorrea, dismenorrea, amenorrea), insufficienza cardiaca, epatopatia, osteoartropatia, ed è stata infine chiaramente ricollegata ad un aumento della mortalità precoce



Abstract

The Relational Restraint: to promote the therapeutic interaction with the aggressive patient

The purpose of the following article is to report the data of a study in which it was evaluated, through the administration of a short questionnaire, how much the image of the curvy models could influence with their appearance, with their captivating smile and winking, not just the concept of beauty, but also that of “good health”. Through the aforementioned questionnaire we also wanted to evaluate how the message launched by these models is actually interpreted, if it corresponds to a positive or negative message. Finally, the aim of the present study was also to assess the adequate awareness of people regarding their state of health, obesity or well-being and the degree of satisfaction with their body image.
The hypothesis to be evaluated was that, through these models, spokesman of new canons of female beauty, the individual can on the one hand finally accept his own image but on the other that he can also paradoxically stop following hypocaloric diets abandoning himself to a ‘carefree obesity’, a symptom of metabolic and other diseases, increasingly on the rise such as: diabetes, hypertension, hyperlipidemia, hypercholesterolemia, pikwick syndrome, menstrual and uterine disease (hypermenorrhea, polymenorrhea, dysmenorrhea, amenorrhea), heart failure, liver disease, osteoarthropathy, and was finally clearly linked to an increase in early mortality.


Visualizza l'articolo in formato PDF


Società Editrice Universo s.r.l. Via G.B.Morgagni, 1 - 00161 Roma - tel (06)4402054 / (06)44231171, (06)64503500 fax (06) 4402033